dritto

Omaggio a Peter Higgs
Teorizzato nel 1964 da Peter Higgs, il Bosone è stato studiato da vari scienziati presso la sede del CERN di Ginevra e, per la prima volta, questa ipotesi è stata verificata e confermata solo il 4 luglio 2012.
La scoperta del Bosone di Higgs viene dichiarata ufficialmente il 6 marzo 2013.
Nella dimensione invisibile del mondo subatomico, nel campo del Bosone di Higgs, quella particella conferisce massa a tutte le altre particelle elementari, svelando in parte il mistero che permea l’Universo.
Questa sua caratteristica di particella fondamentale ha portato il Bosone di Higgs ad essere anche, impropriamente, chiamato Particella di Dio.
All’inizio del 2013 mi viene affidato l’incarico di attuare la medaglia celebrativa per i 50 anni della nascita dell’AIAM, l’Associazione Italiana per l’Arte della Medaglia.
Da sempre il mio lavoro si ispira al mondo fenomenico e alle nuove scoperte fisiche e, appena ho appreso la notizia della conferma della scoperta del Bosone di Higgs, mi è venuta l’idea di attuare una medaglia che testimoniasse questo evento. La mia proposta è stata accolta dalla commissione e già nel mese di aprile ho cominciato a disegnare e progettare una medaglia dedicata alla collisione delle particelle e una dedicata alla cascata di particelle. Ho modellato le due medaglie e ho scelto il progetto dedicato al momento della collisione.
Nel mese di giugno la medaglia è attuata e pronta per il conio, per potere poi essere in mostra a dicembre al Vittoriano.
L’8 ottobre ho appreso con stupore e grande gioia che a Higgs è stato conferito il Premio Nobel per la fisica e dunque con questo lavoro ho anticipato questo avvenimento, dedicando al Bosone di Higgs la prima medaglia al mondo.
Considero questo lavoro un omaggio non solo a Higgs, ma a tutti gli scienziati che hanno contribuito con il loro lavoro al successo e al compimento di questa scoperta epocale.

Michele Cossyro

coniazione

Picchiani & Barlacchi – Firenze