La mostra, organizzata dall’AIAM, è stata allestita nel Salone dell’Ufficio di Stato per il Turismo della Repubblica di San Marino. Inaugurata il 14 maggio 1994 è terminata 15 giugno dello stesso anno.
La mostra è stata strutturata in tre sezioni:
Le medaglie di San Marino
Profilo d’autore – Guido Veroi
Medaglia oggi
Sono state esposte le medaglie dei soci, suddivisi in medaglisti (50) ed editori e stabilimenti (7).
La mostra è stata poi anche allestita in occasione del 3° Salone Internazionale di Numismatica NUMISMATA, a Vicenza e aperta al pubblico dal 30 settembre al 2 ottobre 1994.
La mostra è stata corredata di un catalogo illustrato.

L’Associazione Italiana della Medaglia, in occasione della IX Mostra della Medaglia e Placchetta d’Arte, intende presentare al pubblico una vasta panoramica della più qualificata produzione medaglistica contemporanea.
Artisti giovani e meno giovani hanno realizzato opere di notevole intensità espressiva che gli appassionati e gli studiosi, presenti a S. Marino e a Vicenza, non mancheranno di apprezzare. La mostra si articola, come di consueto, in tre sezioni. II profilo d’autore è dedicato quest’anno al maestro Guido Veroi, che, con il rapido tratto delle sue composizioni, ci guida attraverso un mondo fantastico e reale allo stesso tempo, ricco di suggestioni, ma anche pieno di notazioni polemiche. Il sodalizio con una ditta di antiche tradizioni come quella intitolata Stefano Johnson, ha reso possibile la produzione di una galleria di soggetti realizzati con uno stile limpido e netto ed una perfezione formale di eccezionale livello. Lo spazio normalmente dedicato invece, alla rivisitazione storica della medaglia è stato occupato quest’anno dalla ricca produzione sammarinese, che dal 1865 ai giorni nostri ha accompagnato e scandito il tempo della Repubblica. Il tutto nella cornice ricca e variegata delle opere dei medaglisti contemporanei, attraverso le quali anche al visitatore più distratto può succedere di essere trasportato di peso in un mondo di immagini estremamente seducente, alla scoperta di un universo sconosciuto. II merito comunque della realizzazione di questa IX Biennale della Medaglia va essenzialmente ai soci dell’AIAM che, con grande partecipazione, hanno sempre aderito alle iniziative del sodalizio. Ad essi e agli organizzatori degli incontri di S. Marino e Vicenza, inoltre, vanno i ringraziamenti dell’intero Consiglio Direttivo dell’Associazione.
(Silvana Balbi de Caro, Presidente dell’A.I.A.M., dalla prefazione al catalogo)

Torna all’elenco