bronzo 70 mm

dritto
AUTOSTRADA / DEL SOLE
Automobili che percorrono l’autostrada; in alto, sole.

rovescio
ASSOCIAZIONE ITALIANA DEGLI AMICI DELLA MEDAGLIA/ 1964/ MERCANTE
Tracciato dell’autostrada, con il Vesuvio (Napoli), San Pietro (Roma), il Duomo (Milano)

coniazione
Stabilimento Stefano Johnson, Milano

biografia medaglista
LUCIANO MERCANTE (1902-1982)
Nasce il 4 settembre del 1902 a Cittadella di Padova. Compiuti gli studi classici si reca a Venezia per frequentare i corsi di Architettura presso l’Accademia di Belle Arti, che porterà poi a termine presso l’Accademia di Siena. Ottenuto il diploma di Architettura, frequenta a Roma la Scuola dell’Arte della Medaglia (dal 1924 al 1927) sotto la guida del prof. Romagnoli. Insegna figura e modellazione al Liceo Artistico di Roma. E’ autore del «Monumento a Luzzati» in Oderzo (Treviso). Partecipa a tutte le massime esposizioni artistiche in Italia e all’estero, ottenendo premi e riconoscimenti, tra i quali vanno ricordati la Coppa Conte Volpi di Misurata alla XVII Biennale di Venezia e il primo premio per la medaglia delle Olimpiadi di Berlino (1936). Le sue opere sono esposte nella galleria d’Arte Moderna di Roma, in vari Musei di capitali estere ed conservate in collezioni private. Nell’arte della medaglia trova il mezzo unico ed insostituibile per esprimere l’essenza della sua arte, sia che si ispiri a soggetti religiosi – mirabile è «La fuga in Egitto» e le due versioni della «Caduta di S. Paolo» -, o ad episodi rigurdanti la guerra, come «Impiccagione» e «I quattro cavalieri dell’Apocalisse», o ad altri soggetti, come le sue inconfondibili figure femminili: «Berenice», «La sirena», «Alla fonte».
Muore nel 1982